Network virtuali e citta’ reali

20 05 2008

La domanda alla base del seminario 1 all’Innovation Edge Conference e’: i cosiddetti siti “social networking” (come Bebo, Facebook o MySpace) rappresentano le nuove citta’ dell’innovazione? Se oggi l’aggregazione di menti innovative avviene in spazi fisici urbani, spesso sotto impulso di politiche locali (San Francisco, Manchester, etc.), possiamo pensare ad un futuro in cui quest’aggregazione avverra’ in rete?

La risposta data dal pannello e’: persone creative non possono diventare innovative se non sono connesse. Questa connessione pero’ puo’ avvenire sia fisicamente sia virtualmente. L’emergere di network puo’ essere facilitata, ma non puo’ essere imposta. Questi aggregamenti d’innovazione emergono dall’interazione organica di individui in spazi eletti, non costretti.

E’ interessante notare che, se per alcuni di noi i siti di social networking riflettono uno spazio d’interazione geograficamente molto vasto ed internazionale, per la maggior parte ricalcano un circolo sociale molto localizzato. In altre parole, spesso i membri dei siti di social networking riflettono relazioni spaziali gia’ esistenti e radicate in un territorio, piu’ che crearne di nuove. Basta vedere la distribuzione di siti di social networking su scala globale per rendersi conto che la geografia relazionale in rete importa, eccome.

D’altro canto, osservatori notano che una crescita d’interazione Web 2.0 in linea potrebbe significare un declino d’interazione fisica, o in altre parole di capitale sociale. Se da un lato le nuove generazioni si sono distaccate dalla televisione, cosa positiva per quel che riguarda il rafforzamento di relazioni sociali, d’altro canto ricercano e mantengono queste relazioni soprattutto in rete. L’impatto sociale di questo cambiamento e’ ancora tutto da valutare.

Il seminario, in conclusione, non offre una risposta molto chiara sul tema proposto. Si parla poco o per niente di economie urbane ed economie in rete. Non si parla per nulla di globalizzazione urbana e globalizzazione tecnologica, di relazione tra capitali finanziari, sistemi urbani e sistemi in rete, tutti temi cari alla sociologa Saskia Sassen. Un vero peccato, perche’ un dibattito su questi temi avrebbe reso questo seminario su citta’ e siti di social networking molto piu’ interessante e rilevante.


Actions

Information

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s




%d bloggers like this: