Pubblicati i risultati del Digital Youth Project

20 11 2008

Giunge al termine il progetto Digital Youth Project, uno studio di ricerca finanziato dalla MacArthur Foundation sul comportamento dei giovanissimi (americani) in rete. Le conclusioni sono intelligenti e fondamentali per chi vuole capire come relazionarsi alle nuove generazioni attraverso la rete. Al cuore delle conclusioni c’è l’idea che tutta la “roba di social networking” che i ragazzi fanno online è fondamentale nel loro processo formativo.

Gli autori della ricerca – tra cui l’eminente antropologa culturale e sociologa Mimi Ito – insistono su 3 aspetti fondamentali delle attività in rete dei ragazzi: hanging out (attività sociali slegate tra loro), messing around (gioco con i media, i network e la tecnologia) e geeking out (immersione in tematiche specifiche e creazione di comunità d’interesse). Per ciascuna categoria, Ito spiega quali tecniche d’interazione e formazione guidate da adulti ed educatori abbiano funzionato, e quali abbiano miseramente fallito.

Il tutto in rapporto di 55 semplici e chiare pagine, in aggiunta ad un riassunto di 2 pagine e ad un libro più completo che si intitola (appunto) Hanging Out, Messing Around, and Geeking Out: Kids Living and Learning with New Media.

Lo studio è stato definito da molte parti la migliore relazione sul comportamento dei giovani in rete, lontano anni luce dall’isteria giornalistica che parla solo di pedofili in rete e giovanissimi Internet-dipendenti.

Se vi interessano i giovanissimi e volete capire come si avvicinano alla tecnologia, questo studio fa per voi.


Actions

Information

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s




%d bloggers like this: