La social innovation nelle stanze dei bottoni

15 03 2009

euDa fine gennaio 2009, la social innovation è entrata – almeno sulla carta – nelle “stanze dei bottoni” con l’istituzione del’Office of Social Innovation del Predidente Obama ed una nuova spinta da parte del Presidente Barroso verso un binomio innovazione strategica-obiettivi sociali.

Un“Office of Social Innovation” alla Casa Bianca, un incontro di due giorni tra il Presidente Barroso e diversi commissari per ripensare come l’Europa possa sostenete e accelerare la social innovation.

Come ricordato dalla Young Foundation in un recente post: la Danimarca ha da tempo apportato innovazioni all’interno dei dipartimenti governativi (politiche sociali, industria); in Italia è stata istituita Banca Prossima, la banca per  le imprese sociali; in Australia e Nuova Zelanda sono attivi i centri di ricerca per la social innovation; la Spagna sta avviando la “Social Silicon valley” (per approfondire vedi l’articolo del The Guardian); in Korea, l’Hope Institute mette in contatto via web le idee dei cittadini con le istituzioni governative.

Geoff Mulgan, direttore della Young Foundation, afferma che la crisi economica ha favorito l’ingresso della social innovation nell’economia “mainstream” in particolare su temi legati alla creatività sociale, al cambiamento climatico, alle “hyperdiverse cities”. Lo stesso Mulgan fa parte del gruppo di 38 consulenti esterni per la Social Agenda della Commissione Europea , avviata da Barroso il 2 luglio 2008. Eccone un rapido elenco (circa la metà sono donne):
–    2 referenti della Young Foundation in UK,
–   1 della Mindlab danese  (società di consulenza per soluzioni innovative per la pubblica amministrazione),
–    il vice prediente della BEI (Banca Europea degli Investimenti),
–    1 dalla belga Business Europe,
–    1 della Rural Voices of Youth, rappresentante UNICEF in Bulgaria,
–    il direttore della Social Platform,  a capo di un network di ONG a livello europeo,
–    2 referenti dell’associazione sportiva francese SIEL Bleu,
–    l’impresa sociale
per i servizi alla persona In Control, in UK,
–    l’imprenditore sociale tedesco Franz Dullinger, ora in Ashoka,
–    il direttore della belga European anti-poverty network (network di nonprofit e ONG per la lotta alla povertà),
–    il presidente di Caritas Europa,
–    la European Trade Union Institute,
–    2 referenti di Cisco Systems, UK,
–    la think thank francese Notre Europe,
–    e quella internazionale (di cui fa parte, tra i promotori, anche Giuliano Amato) Policy Network,
–    Social Innovation Camp,
–    Andrea Muccioli, Comunità di San Patrignano,
–    AGE Platform, iniziativa per la tutela dgli anziani,
–    L’Osservatorio Sociale Europeo,
–    La Charles University di Praga,
–    La Freiss Ltd, società di consulenza in UK
–    La estone Health Estonian Foundation,
–    La University Aix di Marsiglia,
–    La BARKA Foundation for Mutual Help in Polonia,
–    La FEANTSA, (European Federation of National Organisations Working with the Homeless),
–    La referente portogherse del programma EQUAL,
–    L’European Youth forum,
–    Il think thank belga sulle politiche europee, Bruegel,
–    La European’s women Lobby,
–    Il CEO dell’iniziativa pilota europea Second Chance School,
–    L’Euroean Policy Centre EPC,
–    La European Trade Union Confederation (ETUC),
–    L’European Economic and Social Committee della Commissione Europea
.

I paesi rappresentati sono: Gran Bretagna (7), Danimarca, Belgio (con più organizzazioni lobbistiche ed iniziative comunitarie), Bulgaria, Francia (3), Germania, Italia, Repubblica Ceca, Estonia, Polonia, Portogallo.

Sarà interessante monitorare la”task force” europea e le future evoluzioni dell’Office americano. Nel mentre, scriviamo ad Andrea Muccioli ed a Giuliano Amato per un appuntamento no?!


Actions

Information

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s




%d bloggers like this: