The Hub Berlino si rifa’ il trucco!

27 05 2009

Non tutti gli Hub nascono imparati. Quelli che si sono uniti al network internazionale dopo aver fatto un po’ di strada da soli, ma aver capito il valore di lavorare in rete, a volte devono fare quello che si fa all’inizio (ad esempio la co-creazione dello spazio) alla fine.

Prendete il caso di Berlino. Nata come Self, un centro per innovatori sociali alle prese con i grossi problemi del mondo, l’organizzazione si e’ unita al network di The Hub circa 18 mesi fa, cambiando il suo nome e abbracciando l’ethos e il business model del nostro sistema. Ma restava una cosa da fare: rendere lo spazio un po’ piu’ collaborativo e innovativo, raccogliendo le proposte di membri e gestori e aiutando il bruco a trasformarsi in farfalla.

E’ quanto hanno fatto in questi giorni i nostri amici di The Hub Berlin, attraverso una serie di sessioni co-adiuvati dal nostro designer di casa, Oliver Marlow. E lungo il cammino, hanno rafforzato la loro comunita’ d’innovatori sociali, creando relazioni la’ dove c’erano solo conoscenze, idee la’ dove c’erano solo impressioni.

Ai robottini che caratterizzano le pareti di The Hub Berlino si sono affiancati i quadrati di The Hub, insieme a soluzioni di design creative e partecipate per rendere lo spazio piu’ accogliente e utile. Alla fine, il risultato ha lasciato tutti a bocca aperta! Guardare per credere!

Advertisements




Costruire il Paradiso

24 05 2009

14_BP_S
Due artisti di “Younger Than Jesus”, Liz Glynn e Mariechen Danz, hanno preso parte al “Building Paradise”, esibizione curata da Kyungmi Shin al “the 7+FIG Art Space”, Los Angeles. I due artisti hanno proposto istallazioni a tema quali: house of song, walled garden, island in the sea..

In “Building Paradise”, 5 artisti e 5 team “esplorano la nozione di utopia e costruzione del paradiso“attraverso fotografia, photo-mural, video, animazioni, proposte di architettura e design,  istallazioni, live performance. Tre i temi guida dell’evento: utopia building and future, examination of history in relationship to utopian visions, e fantastical and whimsical reverie.
Prendetene visione qui, per essere ancora più ispirati al prossimo evento di co-creazione degli spazi..





Enabled by Design rilancia il suo sito

28 03 2009

In occasione del rilancio del suo sito, ho pensato di parlarvi di un’impresa sociale che fa parte del nostro network e che è veramente eccezionale.

Enabled by Design è un’iniziativa di Denise Stephens, una giovane affetta da sclerosi multipla che invece di lasciarsi andare ad una vita da inferma, ha deciso di reagire e fondare un’organizzazione per la creazione di soluzioni innovative attraverso il design per chi soffre di problemi motori.

Il trampolino di lancio per Denise è stato il Social Innovation Camp dell’anno scorso, di cui è stata vincitrice. Da allora, dopo essere diventata un membro di The Hub Islington e lavorando a stretto contatto con Innovation Exchange e UnLtd, Denise è riuscita a creare un’organizzazione innovativa che sta cambiando la vita a centinaia di persone. Insieme al co-fondatore di Enabled by Design, Dominic Campbell, ha ricevuto numerosi premi e riconoscimenti, ed è finita sulla copertina del supplemento Society del prestigioso giornale The Guardian in Inghilterra.

Potete seguire gli sviluppi di questa splendida iniziativa e della sua fantastica creatrice sul blog di Enabled by Design.