Homeless World Cup 2009 e Proiezione del Documentario “Kicking It”

6 09 2009

hwc09

Oggi all’ Arena Civica di Milano verra’ dato il via alla Homeless World Cup 2009 con il calcio d’inizio, alle h. 12.30, tra Italy e Ghana. Nata nel 2001 la Homeless World Cup e’ il torneo mondiale dei senza fissa dimora in cui 48 nazioni si sfideranno a partire da oggi 6 Settembre fino a domenica 13 Settembre. Guarda la gallery fotografica.

Verranno disputate nella giornata di oggi anche le seguenti partite:

12.55pm Scozia v Holland
1.45pm Russia v Inghilterra
3.25pm Scozia v Giappone
3,50pm Svizzara v Costa Rica
4.15pm Spagna v Costa d’ Avorio
4.40pm Polonia v Irlanda

Inoltre sabato 12, non perdetevi la proiezione di Kicking It, un documentario interamente dedicato alla Homeless World Cup prodotto da Colin Farrell e presentato al Sundance e al Tribeca Film Festival del 2008. La proiezione avverra’ in partnership con il Milan Film Festival alle h.15 presso il Parco Sempione. Godetevi il trailer.

Advertisements




Social Media in Iran, da Twitter a Persepolis 2.0

25 08 2009

persepolis 20

Dalla rivoluzione del 1979 alle proteste del giugno 2009 per la discussa elezione di Ahmadinejad. E’ Persepolis 2.0, fumetto “rivisitato” da due esuli iraniani (pubblicitari, vivono e lavorano a Shanghai) che si firmano come  Payman&Sina. “Sina e Payman mi hanno contattato e ho dato loro la mia benedizione”, afferma Marjane Satrapi la disegnatrice del Persepolis originale, la quale non ha preso parte all’iniziativa (Fonte: La Repubblica).
Una decina di pagine in pdf che potrete leggere qui

“Come hanno potuto contare più di 40 milioni di schede in meno di 24 ore?”..





Mag 2 Milano + Rete Gruppi d’Acquisto Solidale = 200 anni di storia salvati

11 07 2009

homenew

200 anni di storia
Caseificio biologico Tomasoni (Gottolengo, Brescia), 200 anni di storia che rischiavano di evaporare, nel nulla, e nel silenzio-indifferenza delle banche. Ma per fortuna ci sono i GAS, i gruppi di acquisto solidale di Bergamo, Brescia, Como, Lecco e Milano, che con il supporto di Mag2 Milano hanno “fatto credito” al caseificio con un acquisto anticipato di 36 mesi delle forme di grana. Valore dell’operazione, 140mila euro..Mica male no?

Lo shock
Il fatturato del 2003 ammonta  a 2,5milioni di euro, l’anno successivo a 300mila, nel 2008 a 1milione. Il 45% della produzione è rivolta ai GAS. Poi la crisi, dovuta all’incremento del prezzo del latte (+25%) e dei tassi euribor (costi di magazzino per 27mila euro ed esposizione bancaria per 1,6milioni di euro). Si necessita di un nuovo fido bancario di 150mila euro. Nessuna banca disponibile.

La email
A gennaio 2009 Massimo Tomasoni, titolare con i fratelli del caseificio, informa via email i clienti della possibile chiusura. Capitanato dalla Rete dei GAS, parte un tam tam nel web per la raccolta di capitale necessario. Si convoca un’assemblea.

La svolta, con la finanza dal basso
Si legge nel verbale del primo comitato di monitoraggio del 9 aprile 2009 (disponibile qui ) redatto da Mag2 Milano
“L’adesione alla raccolta per Tomasoni è stata ampia e variegata. In sintesi:
– raccolta diretta € 91.000 da parte di 65 GAS;
– raccolta tramite Mag2 € 30.880 da parte di 22 GAS;
– finanziamento triennale di Mag2 € 30.000
Queste somme sono state utilizzate per chiudere le pendenze con il fornitore del latte e
stabilizzare la situazione finanziaria.
Tomasoni, che partecipa ad un gruppo di monitoraggio costituitosi con i GAS e Mag2 per
seguire da vicino gli sviluppi della vicenda, evidenzia con i dati aggiornati al 31 marzo:
– un notevole incremento delle vendite ai GAS e spaccio (+ 100% nel trimestre)
– una riduzione del magazzino di € 100.000 nei primi tre mesi
– l’indebitamento bancario è sceso di € 30.000 in quota capitale.
– la netta riduzione della giacenza di forme: da 3.000 a 2.500 in soli 3 mesi, con la
produzione nel 1° trimestre di solo 40 forme
Tomasoni conferma l’attuale ottimo andamento aziendale e gli obiettivi principali per il
2009: ridurre l’indebitamento bancario relativo al magazzino e ridurre gli oneri finanziari.
Prossimo  appuntamento: La prossima riunione del gruppo di monitoraggio si terrà prima dell’estate, probabilmente da Tomasoni, durante un fine settimana”

Per il prossimo Hub Lunch, o per una gara di cheeserolling sappiamo a chi rivolgerci..
(per il servizio-video del Sole24ore.com sull’esperienza, clicca qui)






Terrafutura 2009

28 05 2009

Si apre domani a Firenze la VI edizione di Terrafutura, quest’anno resa ancora piu’ importante dalla crescente crisi che sta colpendo il mondo economico e finanziario:

“Costruire reti di relazioni, di pensiero e di buone pratiche, per dimostrare che sono possibii modelli di sviluppo non fondati su parametri quantitativi, sul consumo delle risorse naturali non rinnovabili, che creano squilibri sociali e nuove povertà, bensì un imperativo morale ma oggi, di fronte alla crisi globale che il pianeta sta attraversando, è diventata una necessità legata alla sopravvivenza dell’ecosistema.”

Nel 2008 i numeri erano questi: oltre 94.000 visitatori, 550 aree espositive con più di 5000 enti rappresentati; 160 eventi culturali e 850 relatori presenti, fra esperti e testimoni di vari ambiti di livello internazionale.

Quest’anno – noi di The Hub ne siamo certi – ce ne saranno molti di piu’! Tra cui noi domani! Se ci siete, battete un colpo: tre quattro zero tre sette cinque sette sei sei otto!





Us Now: Democrazia 2.0

22 05 2009

Finalmente arriva in rete un film molto intressante sul futuro della politica (democratica) attraverso i social media: Us Now. Se un milione di persone che non si conoscono riescono a collaborare in rete creando un’enciclopedia partecipativa (Wikipedia) che rivaleggia in qualità con l’Encyclopaedia Britannica, che implicazioni ci sono per le democrazie di domani?

Una prima riflessione importante, che viene dall’Inghilterra ma che forse ha applicazioni ben più significative in Italia…





2 progetti d’acqua

19 05 2009

Gli amici di Deep Riders ci segnalano due iniziative che ci paiono molto belle e degne d’essere sostenute dalla community di The Hub Milano.

La prima chiama a raccolta la citta’ di Milano per salvare i Bagni Botta e la Piscina Caimi, la seconda si rivolge ad un pubblico piu’ ampio per la salvaguardia dei laghi alpini, soprattutto della Val D’Aosta.

Due progetti molto belli che speriamo trovino il sostegno di organizzazioni e istituzioni preposte a rispondere a queste legittime richieste!





Recyclebank: il gioco a premi della raccolta differenziata

19 04 2009

recyclebankIn US la banca del riciclo “recyclebank” ha da tempo incentivato la “gara al riciclo” attraverso un sistema molto semplice: in ogni cassonetto é stato installato un microchip capace di rilevare la differenziata raccolta. I punti raccolti, in funzione dei kg, equivalgono a buoni sconto su un determinato ammontare (ad es. il 10% su una spesa di 50 $).
Si legge sul sito: “I premi incentivano il riciclo, ma la banca funziona perché rende visibile un premio simbolico: offre a ognuno la sensazione di fare la cosa giusta“.
I clienti ricevono un container da 35, 64, o 96 “gallon RecycleBank”, con un microchip identificativo dell’abitazione. Più ricicli, più il tuo punteggio sale! Superati i 35 “RecycleBank Dollars”, questi si traducono in coupons.
Recyclebank è operativa in Pennsylvania, New Jersey, Delaware, Vermont, Massachusetts e New York; si rivolge a famiglie, privati ed aziende ed è in arrivo anche in Europa. Se interessati ad avviare l’iniziativa in Italia, basta un clic..qui