Bloomberg Intervista Bill Drayton, Fondatore di Ashoka

13 10 2009

Avevamo gia’ parlato di Bill Drayton tempo fa. Venerdi scorso, il visionario fondatore di Ashoka, ha parlato di imprenditoria sociale sul rete Bloomberg. Godetevi l’ intervista.





GOOD 100: GOOD Magazine Sceglie I 100 Migliori Progetti Sociali

8 10 2009

Immagine 8

Fino al 21 Ottobre GOOD Magazine, pubblichera’ ogni giorno i 100 piu’ interessanti progetti/imprese/idee di carattere sociale scovate tramite un sondaggio tra i suoi lettori. Ecco alcuni dei progetti piu’ interessati pubblicati fino ad oggi:

Microfinanza:

La microfinanza arriva negli Stati Uniti con progetti come Accion USA, Grameen America e, per i piu’ creativi, Kickstarter

Materiali di studio open-source:

Il movimento “open courseware” e’ considerato una vera rivoluzione rendendo studio ed educazione accessibile a chiunque. Uno delle prime istituzioni ad aprirsi fu MIT , seguita da iniziative come iTunesU e ccLearn.

Eco-patents Commons:

Eco-patents commons e’ un progetto nato dalla partnership tra IBM, Nokia, Sony e il World Business Council for Sustainable Development per rendere aperti e condivisi tutti i brevetti che portino ad una riduzione di scarti e rifiuti e che diminuiscano il riscaldamento global e il nostro fabbisogno energetico. In questo modo, sebbene gli autori di questi brevetti non godranno direttamente dei profitti delle loro invenzioni, molte piu’ persone ne potranno trarre vantaggio.





Business Model Per Imprese Sociali

7 10 2009

Alex Osterwalder, e’ un esperto di business model innovativi. Questa estate, durante impACT, una competizione studentesca per le imprese sociali, ha tenuto un’ interessante presentazione nella quale ha analizzato secondo una nuova prospettiva il business model di aziende quali Grameen Bank, Grameen Phone e Kiva e Wise. Sono 145 slide ma si leggono in un secondo.





Digital Revolution: Un Documentario Open Source Sulla Storia Del Web

6 10 2009

digitalrevolutionbanner

Digital Revolution e’ un documentario aperto e collaborativo che parlera’ del Web e dell’ impatto che ha avuto e avra’ sulle nostre vite. Il documentario e’ un progetto della BBC, che verra’ mandato in onda sulla rete televisiva inglese in quattro puntate della durata di un’ ora ciascuna.

Con questa iniziativa la BBC vuole raccontare la storia della Rete nell’ intento di raggiungere un pubblico molto ampio raggiungendo quindi un audience non particolarmente consapevole della portata dell’ attuale rivoluzione digitale.

Il titolo  “Digital Revolution” e’ provvisorio, esattamente come lo e’ il progetto, e il sito del progetto che cerca ovviamente di coivolgere il Web per parlare del Web stesso. A questo proposito si puo’ contribuire e interagire con il progetto su Twitter, Delicious, YouTube, Flickr.

Aspettando nuovi contenuti godetevi questa intervista a Charles Leadbeater





Apple e L’ Ambiente: Un Esempio Da Seguire

29 09 2009

090925-apple-w

Al giorno d’ oggi sono innumerevoli le aziende che dichiarano il proprio interesse per le tematiche ambientali. Poche tuttavia lo fanno con la stessa trasparenza di Apple, che recentemente ha aggiornato il proprio sito, fornendo dei chiari dati relativi al proprio impatto ambientale. Nella sezione “Apple and the Environment” infatti si trovano non solo informazioni riguardanti i processi produttivi dell’azienda ma e’ possibile scaricare anche dettagliati report per ognuno dei loro prodotti.

In totale, l’ azienda californiana e’ responsabile per l’emissione di 10.2 millioni di tonnellate metriche di gas serra, cifra che include le emissioni causate dai consumatori finali quando utilizzano i loro amati Mac, iPhone, iPod, ecc.

Il sito e’ anche un’ ottima guida per capire come Apple presti la massima attenzione ad ogni dettaglio lungo tutta la filiera del prodotto. Di seguito il breakdown del totale delle emissioni:

Costruzione: 38%

imac_product_mass20090810

Trasporto: 5%

reduction_packaging20090810

Utilizzo dei prodotti: 53%

bar_graph_co2emissions20090810

Riciclo: 1%

weight_recycled_graph20090810

Impianti: 3%

overview_co2savings20090810

Ovviamente abbiamo fatto due calcoli anche su di noi. Al momento l’ intera infrastruttura tecnologica di The Hub conta un MacBookPro da 15″ e due MacBook da 13″ ma non trattandosi degli ultimi modelli non sono disponibili dei dati precisi. A grande linee quindi quando ricicleremo i nostri computer avremo prodotto un po’ di piu’ del totale dei gas serra rappresentati dai due seguenti grafici.

Immagine 14

Immagine 15





A proposito di collaborazione radicale di massa…

28 09 2009

E questo e’ solo l’inizio…!





Mercati Agricoli Della Cuccagna: 2a Edizione

25 09 2009

provino_mercato

Dopo la prima edizione di Maggio, tornano i mercati agricoli della Cascina Cuccagna. In via Muratori, nel tratto di strada compreso tra viale Umbria e via Friuli, per l’intera giornata di domenica 27 settembre, torneranno i banchi dei produttori agricoli.

I loro prodotti sono tutti caratterizzati da processi di produzione legati alle stagioni e all’incidenza che queste hanno sulle materie prime.

La missione dell’ iniziativa e’ quella di favorire percorsi qualitativi che promuovano una maggior conoscenza delle particolarità culinarie e del territorio.





Italia: Le “Altre” Imprese Producono 60 Mld Di Euro

22 09 2009

29582361_c9e924ff65

Le imprese “alternative” o “dell’ altra economia” producono circa il 4% del Pil nazionale, generando un valore di oltre 60 miliardi di Euro. Sono questi i dati che emergono dal primo rapporto sull’ Altra Economia realizzato dagli amici di Obi One.

La ricerca ha preso in esame sia il numero di aziende operanti in ogni settore che il valore aggiunto realizzato. Di seguito i dati :

agricoltura biologica= 49.654 aziende – valore aggiunto 1,4 miliardi di Euro

commercio equo e solidale = 176 aziende – valore aggiunto 11 milioni

finanza etica e credito cooperativo = 496 aziende – valore aggiunto 11 milioni per la finanza etica e 5 miliardi per il credito cooperativo

energie rinnovabili = 362 aziende – valore aggiunto  2,4 miliardi

riuso e riciclo dei materiali = 65.100 – valore aggiunto 23 miliardi

software libero = 5.941 – valore aggiunto 1,4 miliardi

A queste vanno aggiunte le organizzazioni non-profit con entrate annue superiori ad almeno 50.000 euro/ anno. In tutto sono oltre 45.000 per un valore  di quasi 27 miliardi di euro l’ anno.

[via pmi.it]





La Guida IDEO Per Le Imprese Sociali

21 09 2009

Immagine 15

IDEO, una delle piu’ prestigiose ed innovative aziende di design del mondo, ha realizzato, insieme alla Gates Foundation, lo Human Centered Design Toolkit.

La guida vuole essere un aiuto a tutte le imprese sociali e le no-profit e che vogliono applicare le metodologie del design centrato sull’utente nelle loro attivita’.

Attraverso il sito di IDEO e’ possibile scaricare sia il kit completo, che la guida da utilizzare  sul campo.

124873504988

Dopo avere lavorato a lungo con multinazionali di ogni settore, da qualche anno IDEO ha messo a disposizione il suo know-how con l’obiettivo di aiutare le organizzazioni che operano nei paesi in via di sviluppo a comprendere meglio le necessita’ delle persone con cui lavorano e trovare soluzioni innovative e soprattutto sostenibili anche a livello economico.

In precedenza la societa’ californiana aveva gia’ realizzato due guide per aiutare la Rockefeller Foundation a capire come poter utilizzare le pratiche del design nel settore sociale.





Post Semiserio: Il Meraviglioso, Sorprendente e Formidabile The Hub

20 09 2009

Dopo avere visto questo video ci siamo accorti che parliamo di The Hub piu’ o meno negli stessi termini. D’ altra parte quando c’ e’ l’ entusiasmo…