Recyclebank: il gioco a premi della raccolta differenziata

19 04 2009

recyclebankIn US la banca del riciclo “recyclebank” ha da tempo incentivato la “gara al riciclo” attraverso un sistema molto semplice: in ogni cassonetto é stato installato un microchip capace di rilevare la differenziata raccolta. I punti raccolti, in funzione dei kg, equivalgono a buoni sconto su un determinato ammontare (ad es. il 10% su una spesa di 50 $).
Si legge sul sito: “I premi incentivano il riciclo, ma la banca funziona perché rende visibile un premio simbolico: offre a ognuno la sensazione di fare la cosa giusta“.
I clienti ricevono un container da 35, 64, o 96 “gallon RecycleBank”, con un microchip identificativo dell’abitazione. Più ricicli, più il tuo punteggio sale! Superati i 35 “RecycleBank Dollars”, questi si traducono in coupons.
Recyclebank è operativa in Pennsylvania, New Jersey, Delaware, Vermont, Massachusetts e New York; si rivolge a famiglie, privati ed aziende ed è in arrivo anche in Europa. Se interessati ad avviare l’iniziativa in Italia, basta un clic..qui

Advertisements




Il rifiuto di Dave il Sostenibile

11 03 2009

Vodpod videos no longer available.

more about “Sustainable Dave – Main Page“, posted with vodpod

L’ultima radiografia italiana della nostra spazzatura non lascia speranze: il 54% dei rifiuti finisce ancora nelle discariche generiche. I rifiuti sono uno dei problemi più urgenti della nostra società. E le soluzioni sembrano sempre troppo complicate. Per dimostrare il contrario David Chamedeis, un videomaker americano, ha voluto sottoporsi a un interessante esperimento: per un anno, dal 31 dicembre 2007 al 1 gennaio 2009, ha deciso di tenere per se tutta la spazzatura prodotta, senza buttare nulla nei cassonetti.

Nel basement della sua casa si sono così accumulati sacchetti di plastica, tortiere di alluminio, scatole di pizza, vasetti di yogurt. Per evitare di essere sepolto in pochi mesi però, David ha iniziato a escogitare strategie di auto-riduzione, evitando per esempio di comperare acqua in bottiglia, compostando gli avanzi di cucina per ricavarne prezioso concime per il giardino, evitando le confezioni multiple che si trovano nei supermercati e riutilizzando il più possibile quello che non poteva smaltire in altri modi, secondo il pricipio che ri-usare è molto più ecologico che riciclare. I risultati di tutto ciò che è stato raccolto in un anno (ma l’esperimento continua…) e li potete vedere… sul prato della casa di Dave!

[guest blogger: Mariella]