Un bel video

30 10 2008

Più di mille parole, un bel video che spiega cos’è il Social Innovation Camp, che presto realizzeremo qui a Milano. Se siete interessati, scrivetemi!

Advertisements




Innovazione e collaborazione per battere la crisi economica

18 09 2008

Judy Estrin scrive su The Globalist di questa settimana un interessante articolo su come innovazione e collaborazione possano aiutare a battere la crisi economica e finanziaria che stanno travolgendo l’America e tutto il mondo.

Innovazione e collaborazione sono anche alla base di molte iniziative, tra cui Innovation Ventures, di cui parla l’autore di Tipping Point Malcolm Gladwell in un articolo del New Yorker di qualche mese fa. Innovation Ventures è una collaborazione tra Nathan Myhrvold, Lowell Wood, Bill Gates ed un nutrito gruppo di scienziati con diverse aree di specializzazione, che sta registrando migliaia di nuove patenti ogni anno, principalmente in ambito scientifico e tecnologico:

“Quant’è utile riunire un gruppo di persone veramente intelligenti in una stanza per scambiarsi idee? Quando Myhrvold dette avvio al progetto, le sue aspettative erano modeste. […] Ma nell’agosto del 2003, Innovation Ventures organizzò la sua prima sessione d’invenzione, e fu una rivelazione. […] All’inizio I.V. sperava di registrare 100 nuove patenti all’anno. Al momento, ne sta registrando 500, ed ha 3000 idee che aspettano di essere registrate”.

Innovazione e collaborazione sono ovviamente alla base anche delle soluzioni che aspettano di essere identificate a livello sociale e ambientale. Charles Leadbeater ha pubblicato un libro sul tema, We Think, di cui ho gia parlato, e che è stato presentato recentemente all’Hub di Londra. Ed è ovviamente alla base del Social Innovation Camp, che lancia in questi mesi il suo secondo appello per idee innovative che possano aiutare a risolvere problemi sociali o ambientali attraverso Internet.

Una metodologia che stiamo pensando di approfondire attraverso l’organizzazione di Hub Innovation Labs, weekends che riunieranno le menti più dinamiche del mondo dell’innovazione sociale. Vi terrò informati su futuri sviluppi.

[immagine: Courtesy of The New Yorker]